Dogana e commercio estero

(31 maggio 2018)   Cina - Notifica Nr. 56/2017
La notifica dell’Amministrazione cinese delle dogane Nr. 56/2017 è stata pubblicata sul suo sito web il 21.11.2017. Sfortunatamente, è disponibile unicamente in cinese

L’avviso ha il seguente contenuto:

 

Nelle dichiarazioni d’importazione e d’esportazione della Cina, (per la Svizzera e il Liechtenstein, si tratta dei numeri UID) devono essere fornite dagli esportatori/importatori dei paesi esportatori o importatori nuove informazioni supplementari.

Il documento di DHL fornisce una chiara visione. L’ambasciata svizzera a Beijing ha tradotto in cinese le seguenti dichiarazioni.

Nell’allegato 2 dell’avviso sono menzionate sotto “Svizzera” due opzioni: da un lato il numero UID e dall’altro un “numero CH”.

Una risposta della Cina, che dovrebbe essere l’ultima, è ancora in sospeso. L’AFD ha inoltre segnalato ai cinesi che un numero UID deve essere fissato anche per il Liechtenstein.

Un sito web affidabile che pubblica immediatamente questi annunci in inglese è il seguente: www.e-to-china.com/tariff_changes/Policy_Focus/index.html. Anche in Cina ci si può abbonare attraverso “WeChat” (“WhatsApp cinese”) ad un bollettino d’informazione dell’Amministrazione cinese delle dogane.



(11 gennaio 2018)   Obbligatorietà dal 1° marzo 2018 delle decisioni d’imposizione elettroniche all’importazione
Il 1° marzo 2018 si avvicina… bisogna affrettarsi!
Dal 1° marzo 2018 le decisioni d’imposizione e le distinte (bordereaux) non verranno più inviate per posta dopo la dichiarazione doganale.
Le aziende che non hanno ancora previsto il ritiro elettronico obbligatorio dovranno attivarsi rapidamente e creare le condizioni per il ritiro elettronico dei documenti di cui sopra.
Senza queste misure, le imprese continueranno a ricevere fatture dalla divisione finanziaria, ma i dettagli di queste (distinzioni e decisioni fiscali) non saranno più disponibili.
Informazioni di l'AFD


(5 dicembre 2017)   Articolo 34 della Legge sulle dogane
L'applicazione rigida dei termini previsti dall’articolo 34 della Legge sulle dogane, che il Tribunale amministrativo federale ha imposto all’Amministrazione federale delle dogane di rispettare, mette le autorità e le imprese di fronte a grandi problemi.
In risposta al postulato 17.3377 (vedi nostra newsletter Xporer 10/2017) il Consiglio federale è pronto a proporre, nel quadro di Dazit, una soluzione favorevole all’economia, che concerne la rettifica della dichiarazione doganale. Nel frattempo l’applicazione dell’articolo 34 della Legge sulle dogane viene interpretata in modo pragmatico.

Il Consiglio federale ha dunque deciso che la pratica attuale (60 giorni) continuerà fino a nuovo avviso. La riduzione dei termini per il reclamo a 30 giorni è stata dunque accantonata.


(13 novembre 2017)   Seminario Dogana & Commercio estero 2017

Radisson Blu Hotel, Lucerna

Sotto la guida di Marc Bernitt, Presidente della Commissione Dogana e Commercio estero dello SSC, i partecipanti al seminario di quest’anno – svoltosi il 24 ottobre 2017 – hanno ricevuto informazioni attuali in merito ai seguenti temi.

Cosa intendiamo come digitalizzazione? Cosa devo sapere come manager?










Controlli all’esportazione e compliance – la mia impresa è pronta?

Controlli IVA e le conseguenze dell’IMe obbligatoria

Gestione dell’importazione e IMe obbligatoria, così come le diverse possibilità di ritiro

DaziT: digitalizzazione sistematica delle formalità doganali a beneficio dell’economia

Accordi di libero scambio Svizzera –Asia, con particolare riferimento alla Cina

Trends internazionali in materia di IVA e dogana


Un particolare ringraziamento va a tutti coloro che hanno reso possibile lo svolgimento del seminario di quest’anno.

Il follow-up del seminario con la documentazione si trova nel settore intranet. Per favore effettui il login.


La manifestazione è stata sostenuta da:

 

 
  


 

                   




(9 novembre 2017)   La Cina rinuncia alla presentazione generale dei CNM
Abbiamo ricevuto da parte dell’Amministrazione federale l’informazione per la quale la Cina rinuncia, con effetto immediato, alla presentazione generale dei Certificati di Non-Manipolazione (CNM) in caso di trasporto merci con T1 verso un aeroporto nell’UE, seguito da un trasporto aereo diretto in Cina. Questo facilita sensibilmente la circolazione delle merci tra la Svizzera e la Cina. Fino ad oggi questo ostacolo ha posto problemi quasi irrisolvibili agli esportatori svizzeri (alcuni paesi dell’UE non emettono dei CNM per un ALS di cui non fanno parte).
Seguirà una conferma ufficiale di questa regolamentazione.


(5 settembre 2017)   10 anni di STOP ALLA PIRATERIA

Da 10 anni l’associazione STOP ALLA PIRATERIA si impegna nella lotta alla contraffazione e alla pirateria proponendo campagne di sensibilizzazione incisive e ad effetto e, in collaborazione con le autorità e l'economia, informa i consumatori sui rischi connessi ai prodotti contraffatti e pirata.

Comunicato stampa
Rassegna 10 anni STOP ALLA PIRATERIA



(3 maggio 2017)   Ricevuta doganale digitale IMe Import per gli importatori svizzeri
Da marzo 2018, la ricevuta doganale verrà definitivamente digitalizzata dalle autorità doganali svizzere. Questo avrà delle conseguenze sui processi e sull’IT. Allo stesso tempo si apriranno nuove opportunità per una maggior efficacia e trasparenza.
Informazioni dettagliate


(14 marzo 2017)    Informazioni exportatori registrati REX
A seguito delle informazioni del DGD dicembre 2016, abbiamo ricevuto il nuovo elenco aggiornato.

Circolare Introduzione del sistema REX

Elenco dei paesi partecipanti nel quadro del SPG





(29 novembre 2016)   Informazioni sui casi criminali di dichiaranti doganali
Le nuove istruzioni entrano in vigore il 1° gennaio 2017 e sostituiscono quelle del 
21 setembre 2009.
Lettera della DGD (in tedesco)
Istruzioni per la valutazione di casi penali relativi a dichiaranti


(3 maggio 2016)   Modifiche del regolamento all’importazione in Egitto
La SECO (Relazioni bilaterali Medio Oriente e Africa) ha attualizzato alcuni elementi relativi all’importazione in Egitto, in collaborazione con l’Ambasciata svizzera a Cairo.
Egypt: New Import Procedures/Measures


(4 febbraio 2016)   Informazioni ALS Svizzera-Cina
Ci è giunta un’informazione da parte di economiesuisse in relazione alla 3° seduta tra le dogane svizzere e quelle cinesi del 14 gennaio 2016.
Informazioni ALS Svizzera -Cina (solo in lingua tedesca con un link in francese)


SWISS SHIPPERS' COUNCIL
Place de la Riponne 1
Case postale 1346
1001 Lausanne
Tél. +41 21 320 32 39
Fax +41 21 323 31 24
E-Mail info@swiss-shippers.ch

tsm INSURANCE sisa Swiss World Cargo VTT MAC Quality